In questo progetto ho deciso di unire una richiesta reale di un committente con la
tesina per l'esame di Packaging e Design sui prodotti sostenuto durante il corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche della Comunicazione Grafica e Multimediale.

La richiesta prevedeva di creare il packaging di un prodotto che rappresentasse l'italianità. Per questo ho deciso di usare come tema principale il forte orientamenteo del mio territorio, la Valpolicella, nei confronti della produzione enogastronomica. 

Partendo dall'ideazione di una nuova immagine coordinata per Costa dei Simieri, una piccola tenuta il cui prodotto è usato per delle bottiglie attualmente usate come omaggio per clienti e fornitori di una cantina storica della Valpolicella, 
ho progettato da un'ipotetica linea per la grande distribuzone.

Ho cercato di inserie il più possibile quelli che secondo me sono i valori della Valpolicella, gli stessi valori che io stesso ho visto dentro l'identità ancora giovane di Costa dei Simieri.
Dopo un'attenta analisi dei competitori locali, ho cercato di creare un'immagine coordinata che si staccasse dalla classicità attuale tipicamente utilizzata, per riuscire ad inserirsi adeguatamente all'interno della fascia di mercato identicata dall'azienda, risaltando in mezzo alle cantine più storiche.

Il font scelto per il logotipo puramente tipograco è ricaduta sull'Emafatick, font facilmente leggibile ed identicabile sugli scaffali grazie alla sua essenza bold.

La lavorazione delle grazie richiama atmosfere liberty che aiutano l'azienda ad identificarsi come classica ma allo stesso tempo eccentrica, creando un'immagine contrastante con e altre cantine.
L'etichetta vede come protagonista il brand e la sua nuova immagine coordinata. Trattandosi dell'inserimento di un marchio nuovo in un mercato consolidato ho dato molto peso al logo, circondandolo con una grafica che ricorda l'aura liberty del font. 
Questo crea un'etichetta che si dierenzia dai competitors, facilitando un'immediata individuazione del prodotto sugli scaffali.
I colori sono legati all'idea generale di coordinazione che guida
questo progetto, seguendo la linea del font liberty.

È stata selezionata una palette molto vivace, che possa colpire il cliente e che aiuti
nell'individuazione del prodotto sugli scaffali di vendita.
La capsula si presenta in due colorazioni per facilitare la differenziazione tra le varie tipologie di vino.
Per garantire una resa brillante e viva sulle bottiglie le grafiche sono serigrafate, garantendo qualità e resistenza. I colori variano solamente nella colorazione del logotipo tipografico, bianco sulla bottiglia di vino rosso, e marrone sulla bottiglia di bianco.
La grafica dell'etichetta offre la possibilità di creare varie edizioni speciali da affiancare a specifici periodi dell'anno ed iniziative sociali a cui si vuole aderire.
Back to Top